POSTAZIONE DAE - installato il nuovo defibrillatore automatico esterno (DAE)

...

30/08/2019

Paese Cardio Protetto

Si comunica che , da oggi è pienamente operativa la prima postazione DAE ( Defibrillatore Automatico Esterno  ) , in Corso Repubblica 42/C, all'esterno della Casa Comunale sotto i portici.

Non tutti sanno che ci sono solo 3 minuti per salvare una vita in caso di arresto cardiaco. E' importante investire sulla salute e aumentare la protezione in caso di emergenza sanitaria. Intervento precoce con un defibrillatore aumenta sensibilmente le probabilità di sopravvivenza della vittima. In dettaglio gli studi clinici hanno evidenziato che:
- una defibrillazione effettuata entro 1 minuto dall'arresto cardiaco può aumentare il tasso di sopravvivenza fino al 90%
- una defibrillazione effettuata entro 3 minuti dall'arresto cardiaco può aumentare il tasso di sopravvivenza fino al 75%.

E' importante sapere che:  Il Defibrillatore semiautomatico è un dispositivo che automaticamente analizza il ritmo cardiaco e avvisa l’operatore di erogare una scarica elettrica se il cuore è affetto da un ritmo cardiaco mortale. I DAE sono sicuri e non erogano scariche elettriche se non è necessario. Generalmente, un defibrillatore è composto da due elettrodi che devono essere posizionati sul torace del paziente (uno a destra e uno a sinistra del cuore) e da una parte centrale dedicata all’analisi dei dati da essi trasmessi.

Il defibrillatore semiautomatico esterno è un dispositivo “intelligente” in grado di funzionare quasi in completa autonomia. Una volta collegati in maniera corretta gli elettrodi al paziente, mediante uno o più elettrocardiogrammi che il dispositivo effettua in maniera automatica, il defibrillatore semiautomatico esterno è in grado di stabilire se è necessaria o meno erogare uno shock elettrico al cuore. Più precisamente, è in grado di “comprendere” se il paziente è stato colpito da arresto cardiaco e, qualora il ritmo fosse defibrillabile, avverte l’operatore, della necessità di erogare una scarica elettrica al muscolo cardiaco. A questo punto, l’operatore dovrà solo premere il pulsante di scarica.

Questa tipologia di defibrillatore grazie alla semplicità d’uso che la contraddistingue, può essere utilizzata anche da personale laico opportunamente formato. Infatti, la guida vocale presente all’interno di tali dispositivi assisterà l’operatore durante ogni fase del soccorso. In più, soltanto nel caso in cui il paziente si trovi in uno stato di arresto cardiaco il defibrillatore si predisporrà all’erogazione della scarica. In nessun altro caso, salvo malfunzionamento del dispositivo, sarà possibile defibrillare il paziente, anche se, per sbaglio, venisse premuto il pulsante dello shock. Il defibrillatore DAE completamente automatico, invece, necessita solamente di essere collegato al paziente e di essere acceso. A differenza dei defibrillatori semiautomatici esterni, infatti, una volta riconosciuto lo stato di arresto cardiaco, procedono in autonomia all’erogazione dello shock al cuore del paziente. E' importante sapere che coloro che possono utilizzare il defibrillatore in caso di necessità devono essere in possesso di brevetto, il personale deve essere adeguatamente formato e competente in materia.

Si ricorda che, tutti colo che fossero in posseso del brevetto Bls-d in corso di validità, di consegnare copia in Comune all'Ufficio del Sindaco.

 

 

Gallery

20190830_084649
20190830_084628_1
20190830_084644_2