Sportello linguistico della lingua sarda

...

18/02/2020

Presentazione

L' AMMINISTRAZIONE COMUNALE E' LIETA DI PRESENTARE AI CITTADINI  LO SPORTELO LINGUISTICO DELLA LINGUA SARDA - LINGUA SARDA A GIAVE- L INIZIATIVA , NATA DA UN PROGETTO INTRAPRESO DALL'ISTITUTO CAMILLO BELLIENI DI SASSARI CON LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DI GIAVE, COSSOINE BONORVA, SEMESTENE E POZZOMAGGIORE CHE RISULTA ESSERE IL COMUNE CAPO FILA.

LA DELIBERA DEL 2016 HA APPROVATO IL PROGETTO  DENOMINATO - 'NON  B' AT CULTURA SENA  LIMBA' - L.15/12/1999 N. 482 ART. 5 E 9. PROGETTO INTERAMENTE FINANZIATO DALLA REGIONE SARDEGNA.

PER IL COMUNE DI GIAVE, COME PER GLI ALTRI COMUNI , IL PROGETTO PREVEDE 65 ORE COMPLESSIVE  DAL 17 FEBBRAIO AL 17 LUGLIO PER 2 ORE SETTIMANALI PARTENDO DA VENERDI' 28 FEBBRAIO DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00.

L' ATTIVITA' E' RIVOLTA A TUTTA LA POPOLAZIOE GIAVESE E  SI SVOLGERA' TUTTI I VENERDI' SERA DALLE ORE 17.00 ALLE ORE 19.00 PRESSO I LOCALI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE.

L' OPERATRICE INCARICATA DALL'ISTITUTO BELLIENI E' LA DOTTORESSA FRANCESCA SINI LAUREATA IN LINGUE E LETTERATURE STRANIERE CON ESAMI SPECIFICI IN FILOLOGIA LINGUA E LETTERATURA SARDA.

ATTIVITA' CHE SEGUIRA' L'OPERATRICE:

TRADUZIONE CARTELLONISTICA PER UFFICI E TUTTE LE ATTIVITA' GIAVESI IN LINGUA

SARDA- STESURA IN LINGUA SARDA DI DOCUMENTI E SEGNLETICA  INTERNA  VOLTA A DARE DIFFUSIONE , VISIBILITA' E PRESTIGIO ALLA LINGUA SARDA.

LABORATORI , LETTURA DI RACCONTI -CONTOS IN SALDU ES, SOS COLORES E SI IMPARANO I COLORI ECC.

PARISTORIAS ANTIGAS , ORGANIZZAZIONE DI GIOCHI -GIOGOS ANTIGOS - CACCIA AL TESORO IN LINGUA SARDA ECC ORGANIZZAZIONE CONCORSO DI POESIA  IN LINGUA SARDA.

 COINVOLGIMENTO DEI 26 ANZIANI PRESENTI IN CASA DI RIPOSO 'ISTITUTO SAN

MICHELE GESTITO DALLA 'RESIDENZA PLATAMONA S.R.L.' ,   FAMIGLIE, COMUNI,

BIBLIOTECHE , LUDOTECHE COMUNALI.

QUESTO PROGETTO E' NATO PER FAVORIRE E SVILUPPARE UNA COSCIENZA BILINGUE DIFFUSA ASSUMENDO LA LINGUA NATURALE DEI SARDI COME LINGUA PRIMARIA SU CUI FONDARE I PROCESSI DI FORMAZIONE E APPERENDIMENTO LINGUISTICO CULTURALE PARTENDO DAGLI USI LINGUISTICI E DI USO QUOTIDIANO.

OGGI I BAMBINI NON SANNO PIU' PARLARE LA LINGUA SARDA , NON LA SANNO LEGGERE E , QUESTO PROGETTO , DARA' LA POSSIBILITA' A TUTTI MA SOPRATUTTO AI BAMBINI DI STUDIARE IN MODO PIACEVOLE , ANCHE DIVERTENDOSI , LA NOSTRA VERA LINGUA:

IL SARDO CHE, MAN MANO STA SCOMPARENDO DAI MOMENTI DI VITA QUOTIDIANA DELLA COLLETTIVITA'.

IN CASA SI PARLA ITALIANO, A SCUOLA SI PARLA ITALIANO, IN CHIESA SI PARLA ITALIANO, TRA DI LORO, VEDIAMO CHE IN BIBLIOTECA O LUDOTECA PARLANO ITALIANO.

I BAMBINI BILINGUE DALLA NASCITA POSSEGGONO UNA SERIE DI ABILITA' COGNITIVE SORPRENDENTI RISPETTO AGLI ALTRI. I VANTAGGI DEL BILINGUISMO RIGUARDANO ANCHE LE LINGUE MINORITARIE COME IL SARDO  INFATTI, SONO PIU' PORTATI AI CAMBI DISCIPLINARI, IMPARANO MEGLIO E PIU' IN FRETTA LE LINGUE STRANIERE E , A QUANTO PARE, DA GRANDI AVRANNO MENO PROBLEMI CON LE MALATTIE NEURO DEGENERATIVE. TUTTO CIO' EMERGE DALLE RICERCHE DELLA PROFESSORESSA ANTONELLA SORACE , TITOLARE DELLA CATTEDRA DI LINGUISTICA AUISIZIONALE DELL'ATENEO DI EDIMBURGO E DIRETTRICE DEL CENTRO DI RICERCA BILINGUALISM MATTERS.

MOLTO CONTENTA LA SINDACA -AUSPICA CHE BUONA PARTE DELLA CITTADINANZA PARTECIPI IN MANIERA ATTIVA AL PROGETTO CHE DARA' CERTAMENTE BUONI FRUTTI E, CONTRIBUIRA' A  DARE UN'EDUCAZIONE E UN APPORTO CULTURALE  IMPORTANTE A TUTTI .